Un nuovo saggio sulle opere di Tomasi di Lampedusa presentato a Palermo

copertina_orologio.pngNell’anno del sessantesimo anniversario della sua morte, sta per uscire un nuovo saggio sulle opere di Tomasi di Lampedusa, L’Opera-Orologio di Maria Antonietta Ferraloro, edito da Pacini. L’autrice prende le mosse da da una tesi di Tomasi: per capire un’opera letteraria si può smontare ogni sua parte  come si fa con un orologio e analizzarne il funzionamento.

Non è la prima volta che Maria Antonietta Ferraloro scrive sull’argomento, il suo Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo, finalista al premio Brancati, è stato definito da Gioacchino Lanza Tomasi «un saggio pieno di novità e dalla bibliografia importante»; in questo libro Ferraloro ha restituito alla geografia lampedusiana un luogo che per lungo tempo è stato sottovalutato, ma che è ha influito sulla stesura del Gattopardo: Ficarra.

L’Opera-Orologio si concentra invece sugli epistolari e sulle Lezioni di letteratura inglese e francese, indagando le segrete corrispondenze tra le Lezioni, gli epistolari e Il Gattopardo; nei primi mesi del 1955, infatti, aveva già cominciato a scriverlo e rileggeva i classici della letteratura francese e inglese, prendendo preziosi appunti per le sue Lezioni, che gli consentirono di compiere un’ampia riflessione sul romanzo.

Venerdì 10 febbraio alle ore 18:30, Maria Antonietta Ferraloro presenta L′Opera-Orologio alla libreria Modusvivendi in via Quintino Sella, 79 a Palermo. Con l′autrice dialogherà Beatrice Agnello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...